I prodotti dimagranti promossi dal dottor Oz sono davvero in grado di farvi perdere peso?

Il dottor Oz è un medico e conduttore americano molto popolare, famoso per promuovere diversi prodotti dimagranti nel suo show televisivo.

In ogni puntata di questo show vengono spiegati nuovi metodi per perdere peso, migliorare la salute e soprattutto vengono proposti i migliori (a detta del dottor Oz) prodotti dimagranti.
L’estratto dei chicchi di caffe verde, la garcinia cambogia, il raspberry ketone sono tutti prodotti dimagranti lanciati dal dottor Oz e che promettevano di farvi perdere peso e bruciare i grassi in maniera facile e rapida.

Ogni tot mesi viene proposto in questo show il nuovo “prodotto dimagrante miracoloso”. Ma è davvero così? I prodotti dimagranti proposti dal dottor Oz sono davvero in grado di farvi dimagrire?

La verità purtroppo è molto lontana da quanto il famoso medico americano vuole farci credere.
L’ultimo “scandalo” relativo a un prodotto dimagrante proposto dal dottor Oz ha colpito i prodotti a base di chicchi di caffe verde. Questo prodotto per perdere peso era stato supportato da prove scientifiche inconfutabili, prove che poche settimana fa sono state ritirate e ritrattate da coloro che avevano eseguito questi studi scientifici.
Joe Vinson e Bryan Burnham, gli studiosi alla base delle prove sul caffe verde hanno ritirato i loro studi su questo prodotto dimagrante. Questo studio era stato pubblicato nel 2012 sulla rivista Diabetes, lo studio con oggetto i chicchi di caffe verde e la perdita di peso concludeva dicendo che il caffe verde faceva perdere in media 18 chili nell’arco di 22 settimane ai partecipanti che s’erano prestati a svolgere questo test scientifico. Lo studio era stato finanziato dalla Applied Sciences Inc.

Ma cosa ha di strano lo studio su questo supposto prodotto dimagrante e perché è stato ritirato?

La Federal Trade Commission ha presentato una denuncia contro la società che ha seguito questo studio, dicendo che ha pagato i ricercatori in India per condurre una sperimentazione sui chicchi di caffe verde. La FTC si basa su tre punti principali: (1) nello studio il peso iniziale dei soggetti partecipanti a questo esperimento era stato alterato, (2) durante l’esperimento erano stati cambiati alcuni valori, come dosaggio del prodotto dimagrante, tipologia di dieta ecc, (3) durante l’esperimento non si è potuto stabilire in modo inequivocabile chi avesse assunto il prodotto dimagrante e chi un placebo .

Nella denuncia, la FTC dice inoltre che i due scienziati, Vinson e Burnham appunto, hanno riscritto i risultati dello studio indiano senza però ricontrollare i dati ricevuti, nonostante avessero notato diverse discrepanze e anomalie nei dati in loro possesso.

Ecco cosa riporta la Applied Sciences Inc, promotore dello studio sui prodotto dimagranti a base di estratti di caffe verde.

“Abbiamo ritirato lo studio a causa di errori relativi al grafico BMI, che indica l’indice di massa corporea delle persone, e perché, la FTC ha sottolineato che le informazioni riportate erano inadeguate sia per quanto riguarda la dieta seguita dai partecipanti dello studio, sia per quanto riguarda le dosi del prodotto dimagrante utilizzato”
Joe Vinson e Bryan Burnham hanno dichiarato che pur non avendo rilevato i dati, hanno comunque richiesto chiarimenti ai ricercatori Indiani in merito allo svolgimento di questo test scientifico e che in nessun momento avevano pensato che i dati forniti erano fraudolenti.

“La Applied Sciences Inc sapeva o avrebbe dovuto sapere che lo studio eseguito sui prodotti dimagranti a base di estratti di caffe verde non sarebbe stato in grado di dimostrato nulla” questo a quanto detto da Jessica Rich, direttore dell’Ufficio della FTC a tutela dei consumatori che così continua:
“Nel far conoscere i risultati (alterati), ha contribuito a alimentare il fenomeno del caffè verde (e di conseguenza a far esplodere le vendite dei prodotti dimagranti a base di estratti di caffe verde)”

La FTC dichira che il dottor Oz ha anche svolto un ruolo importante nel promuovere le pillole dimagranti in questione. Alla luce di quanto è successo il noto presentatore ha dovuto screditare anch’essi il prodotto dimagrante in questione pubblicando una nota sul sito web.

Conclusione
Questa situazione non è nuova per il dottor Oz, nel corso della sua trasmissione ha lanciato tantissimi prodotti dimagranti con gli slogan più altisonanti per poi dopo qualche mesi dover ammettere pubblicamente che non avevano nessuna utilità sulla perdità di peso. Vogliamo invitare tutti i nostri lettori a fare attenzione quando decidono di comprare un prodotto dimagrante piuttosto che un altro e di non fidarsi di quanto viene riportato da certi programmi televisivi e da medici che non hanno altro interesse che spingere le vendite di un prodotto dimagrante particolare senza verificare però che questi possano davvero essere utili per farvi perdere peso.

Nota: Le informazioni presenti sul sito sono a fine divulgativo; non intendono e non devono sostituirsi a quelle fornite dai medici o altri professionisti a cui si raccomanda di rivolgersi.

Prodotti dimagranti e dottor Oz

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi